6 errori da non fare su Facebook

Quali sono gli errori più comuni che commettiamo su Facebook?

Spesso quando utilizziamo Facebook come strumento di marketing, non ci rendiamo conto che commettiamo degli errori molto banali.

Come ti ho spiegato il Perché devi avere una pagina Facebook ben curata, in questa breve guida voglio illustrarti quali sono gli errori più comuni che spesso andiamo a commettere, di modo che eviterai di sbagliare ancora!

“Nessuno nasce imparato”, e anche io, inizialmente, ho commesso questi errori ma è proprio sbagliando che si impara.

 

1 – NON CONFONDERE IL PROFILO PERSONALE CON LA PAGINA FAN

Innanzitutto Facebook è diventato molto rigido in merito alle identità dei profili personali, quindi se hai creato profilo utente per la tua attività, sbrigati a convertilo in pagina fan, altrimenti appena la piattaforma se ne accorgerà, ti chiuderà l’account e addio contatti, foto, post, ecc…

Poi cerchiamo anche di dividere le due cose. Sul tuo profilo privato condividi con la tua rete contatti i tuoi pensieri, selfie, foto di gattini, idee politiche e sportive. Naturalmente non tutti saranno in accordo con te, quindi non è il caso di far vedere a tutti i tuoi potenziali clienti queste informazioni private.

Inoltre creare una pagina fan della tua attività, o brand, è utile per creare uno stacco lavorativo, dove andrai a pubblicare solo ed esclusivamente contenuti attinenti su ciò che rappresenta la pagina.

2 – NON MENZIONARE LE FONTI

Spesso si tende a plagiare e a non menzionare le fonti dalle quali si attingono i contenuti. Non c’è nulla di male nel trarre ispirazioni, immagini o video, da altri siti, magazine o libri; basta però citare da dove si sono presi. Farai vedere la tua trasparenza e poi la citazione può diventare anche una possibile collaborazione.

3 – SPERPERARE LE TUE RISORSE

La promozione a pagamento dei contenuti su Facebook è uno strumento molto potente ma proprio per questo bisogna stare attenti a non sperperare inutilmente le proprie risorse.

Preparati un budget minimo di spesa e targhettizza chi vuoi raggiungere con la sponsorizzazione. Ricorda che gli utenti stanno su Facebook per socializzare e non per comprare, quindi non dovrai incentrare la tua comunicazione palesemente sull’acquisto.

4 – I TONI

I social network servono per interagire con le persone no per tenerle a distanza. Le fan page servono proprio per avvicinare la tua azienda, o brand, agli utenti. Quindi rispondi ai messaggi, non essere troppo schematico ed istituzionale. Crea un tono amichevole, ma sempre professionale, con i tuoi follower.

Cerca di suscitare interesse nei tuoi utenti evitando d’essere banale o scontato. Non dimenticarti di rispondere a eventuali richieste.

Spesso ti capiterà che qualcuno non apprezzerà il tuo lavoro e potrà capitare che ti facciano delle lamentele. Non prendertela sul personale.
Ricorda che quando sei dietro una pagina fan, stai rappresentando un’azienda e in quel momento, in te, è racchiusa l’immagine dell’azienda stessa.
Cerca di prendere in modo costruttivo eventuali critiche e sii pronto a scusarti per eventuali mancanze.

Se invece le critiche sono infondate, fai il superiore e metti in risalto la tua professionalità spiegando la tua versione ma senza usare toni minacciosi o arroganti.

5 – IMMAGINI E VIDEO

Non limitarti alla pubblicazione di soli contenuti di testo; abbinaci delle immagini. Tutti conosciamo il potere comunicativo di una foto, quindi utilizziamolo a nostro favore.

Anche i video hanno un grosso potere comunicativo. Creane diinteressanti che spieghino nel dettaglio ciò che stai rappresentando.

6 – ATTENZIONE ALLE INSIGHTS

Come ti ho spiegato in questo post, le Insights sono uno strumento molto utile per aiutarti a pianificare la tua strategia di Marketing.

Non sottovalutarle e studiale per controllare l’andamento della tua pagina, di modo che potrai correggere eventuali errori dovuti a condivisioni sbagliate in fasce orarie dove non sei seguito a sufficenza.

Ricorda che errare è umano e perseverare è diabolico!
Piaciuto il post? Hai altro da suggerirmi? Puoi scrivermi nei commenti.

Aiutami a condividere l’articolo sui social network!

Ciao