Condividi correttamente i tuoi contenuti?

Perché gli altri vengono letti e io no?

Le risposte a questo quesito sono molteplici.

Una prima riposta può essere: Perché non frega nulla a nessuno di ciò che parli! E questo, in effetti, può essere un grosso problema.

Un’altra risposta potrebbe essere: Condividi nel modo corretto il tuo messaggio o lo proponi a caso?

La maggior parte delle aziende è in questo secondo caso; Errore di condivisione del messaggio

Grazie all’autopromozione offerta dal mondo Digital, sopratutto con i Social Network, siamo convinti che le nostre cerchie siano interessate a tutto ciò che andiamo loro proporre; ti assicuro che non è così.

La prima cosa che dobbiamo chiederci è: Per chi stiamo scrivendo?

In questa fase dovrai fare un’analisi accurata degli argomenti che vuoi trattare, andando a toccare tutte le attività inerenti al tuo business.

Lo scopo di un Blog Aziendale è quello di spiegare la propria attività agli utenti che, in rete, sono alla ricerca di approfondimenti verso un determinato argomento. È proprio grazie a questo potentissimo strumento che ogni azienda, o libero professionista, dimostra e afferma le proprie competenze online.

Naturalmente, i contenuti che si andranno a condividere, dovranno essere di qualità dove, per qualità, si intende che siano ben creati e sopratutto, originali.

In quest’era digitale non esiste, o quasi, nulla di nuovo quindi bisogna differenziarsi dalla concorrenza, cercando di andare a risultare unici dove gli altri hanno sbagliato. Ecco perché è importante lo studio del proprio settore, prima di iniziare a generare contenuti per il proprio mercato.

Una volta prodotti i contenuti, però, bisogna dargli visibilità in rete, altrimenti tutti il nostro lavoro risulta inutile; se nessuno sa di cosa ti occupi, e dove sei, come fanno i tuoi potenziali clienti a trovarti o contattarti?

Qui vengono in nostro aiuto i Social Network: Instagram, Facebook, YouTube, LinkedIn o Twitter, per citarne alcuni.

Purtroppo, però, spesso si abusa di questi canali e si finisce per utilizzarli nel modo sbagliato, finendo per apparire come spammer del proprio prodotto.

Quante volte ti è capitato di essere contattato dai fastidiosissimi Call Center?

A me un sacco di volte e, puntualmente, riattacco prima che finiscano di presentarsi. Semplicemente perché non sono interessato alla loro offerta e sono stato disturbato mentre lavoravo o ero a godermi una giornata di meritato relax.

Stessa identica cosa succede quando vai a condividere i tuoi contenuti attraverso un messaggio privato, o in gruppi di utenti dove non sono interessati al tuo tipo di attività.

Su Facebook esistono decine di gruppi dedicati al mondo dei Social Media Manager, dove evito con piacere la condivisione dei miei post per due semplici motivi:

1) i miei “colleghi” molto probabilmente hanno trattato prima di me i miei stessi argomenti;
2) i miei “colleghi” non si convertiranno mai in miei clienti.

Il secondo punto, credo sia fondamentale e molto chiaro a tutti. Non propongo a un calzolaio di risuolargli le scarpe, giusto?

Sul primo punto, invece, mi chiedo sempre: “Perché altri social media manager dovrebbero leggere articoli di cui conoscono già gli argomenti?”

Questo è uno dei principali problemi che causa la non lettura, e conseguente mancata condivisione, del tuo contenuto.

Ecco perché se vuoi utilizzare i Social Network per promuovere maggiormente i tuoi blog aziendali, dovrai raggiungere utenti interessati alla tue competenze ma esterni al tuo settore di appartenenza, in termini di competitors, per fare in modo che la proposta d’interazione, verso ciò che proporrai, sarà maggiore e gli utenti con i quali andrai a interagire saranno realmente interessati ai tuoi post.

Per farti un breve esempio, se sei un cuoco, non proporre le tue ultime ricette in gruppi di altri cuochi, ma al contrario proponile in gruppi dove interagiscono utenti interessati al mondo culinario. Questo per cercare, poi, di convertire il lettore in tuo cliente finale.

Se credi che questo articolo sia utile anche ai tuoi contatti, aiutami a condividerlo o consigliando la mia Pagina Fan

Ciao!