Cosa chiedersi prima di aprire un Blog Aziendale

È vero, aprire un Blog Aziendale accorcia le distanze tra te e i tuoi clienti ma sei davvero pronto a partire?

Avviare una sezione blog sul proprio sito Web è facilissimo è la gestione, poi, ad essere complessa. Inizialmente si pensa di avere un sacco di cose da dire ma saperle scrivere, per la rete, non è sempre così un giochetto da ragazzi; questo, molte volte, tende a scoraggiare la continuità di pubblicazione.

 

In molti aprono un blog con il miraggio di indicizzarlo al massimo e poi vivere di rendita. Beh se stai leggendo questo post e ci sei riuscito, dimmi come hai fatto eh.

Scrivere contenuti che alimentino giornalmente un blog è estremamente complicato, non basta solo un’ottima conoscenza della lingua italiana; servono competenze, capacità di scrittura (per il WEB), abilità di ricerca e approfondimento di determinati argomenti o casi studio e, sopratutto, costanza.

Queste sono solo alcune delle capacità che un buon blogger deve avere.

Se manca anche solo una di queste doti, la piattaforma non sarà mai seguita in modo costante.

Attenzione però, il blog non è un giocattolo o il luogo dove andiamo a gongolarci dei nostri momenti di gloria; è uno strumento di lavoro e, ad oggi, probabilmente uno dei più potenti.

È la voce della tua attività, o del tuo brand, in rete. Il luogo in cui gli utenti trovano risposte e soluzioni ai loro problemi.

Sarà lo strumento che ti permetterà di ridurre le distanze tra CLIENTEAZIENDA.

Quante volte ti è capitato di ricercare un’informazione e avere una risposta esaustiva in brevissimo tempo, proprio scrivendo la domanda su una pagina Facebook aziendale, su un profilo twitter o meglio ancora, su un Blog?

A volte il botta e risposta in rete, è molto più esaustivo di una chiamata, o email, che può risultare troppo impegnativa come banale domanda da parte del richiedente, o seccante per chi deve evadere la richiesta.

Ora, grazie a questi nuovi sistemi di comunicazione, le distanze che prima sembravano enormi, sono diventate molto più piccole e tendono ad aumentare l’autorevolezza dell’azienda andando ad amplificare la fiducia dei clienti verso di essa.

Ma cosa bisogna chiedersi prima di avviare la sezione Blog Aziendale?

Innanzitutto devi farti queste tre semplici domande:

1 – La tua immagine è utilizzabile?

2 – Cosa pensano di te i clienti?

3 – Per quali prodotti, o servizi, sei riconosciuto?

Una volta che ti sei fatto queste domande, dovrai darti le risposte e io ti consiglio di farlo prendendoti nota scritta di tutto, così potrai ad andare a rianalizzare i tuoi appunti in un secondo momento.

IMMAGINE UTILIZZABILE

Questo è il primo punto dal quale partire. Se hai un’immagine che non è utilizzabile a livello comunicativo, di promozione dei prodotti, o servizi, dovrai cercare di fare in modo che lo diventi.

Potresti iniziare facendo un restyle del tuo logo e del tuo sito web, di modo che andrai a dare una bella rinfrescata alla tua immagine preparandola al giusto approccio virtuale.

COSA PENSANO I CLIENTI

Altro punto chiave molto importante. I tuoi clienti, o potenziali tali, cosa pensano della tua azienda, dei tuoi prodotti o servizi?

Se gli utenti pensano che il tuo prodotto è di bassa qualità, troppo caro rispetto alla media e questo extra costo non è giustificato in nessun modo, è un grosso problema che si amplificherà una volta sbarcato in rete.

Se non sei affidabile come azienda, e come prodotto, un Blog andrà solo ad aumentare l’eco di questa situazione andando a danneggiare ulteriormente la tua immagine.

In rete le qualità positive emergono dopo un duro lavoro, mentre le qualità negative tendono a divenire evidenti, e virali, in un attimo.

Quindi stai presta bene attenzione a cosa, realmente, gli altri pensano del tuo brand e perché.

PER COSA SEI RICONOSCIUTO

Per aprire un buon Blog Aziendale devi avere un’ottima strategia editoriale e di contenuti. Bisogna preparare un calendario editoriale, un piano di pubblicazione e fare un’accurata ricerca su cosa gli utenti avranno bisogno di sapere in merito ai tuoi servizi, o prodotti, offerti.

Dovrai capire, quindi, per cosa sei riconosciuto come brand, o azienda.

Una volta che hai identificato per cosa sei riconosciuto, allora protrai iniziare a studiare tutta una serie di contenuti utili per la tua nicchia di potenziali clienti, di modo che in base agli argomenti che andrai a trattare, aumenterai il valore di ciò che proponi, dando soluzioni o spiegazioni inerenti a ciò che hai da offrire.

Con una corretta analisi, e sviluppo, di questi tre elementi, potrai iniziare a gettare delle solide basi per la creazione del tuo blog aziendale per fare in modo che sia di valore e, sopratutto, seguito dalla nicchia di utenti del tuo settore.

Hai bisogno di una consulenza per l’orientamento del tuo blog? Contattami !

Hai un blog aziendale? Scrivimi il link tra i commenti.

Ciao!