Errori da non fare quando sponsorizzi un post su Facebook

Sponsorizzi i tuoi contenuti su Facebook? Non serve!

Questa è la classica affermazione di chi non ha ancora capito la potenzialità dei social network e non è a capace di impostare, e gestire, una campagna di Facebook Marketing.

Il modo di comunicare sta cambiando e la comunicazione offline continua a perdere terreno. Quante volte ti trovi la casella di posta piena di volantini che cestini senza neanche leggere?

I social network, grazie alla loro costante evoluzione, sono diventanti uno strumento indispensabile per la promozione della propria realtà lavorativa. Possiamo farci notare da potenziali clienti perfettamente in linea con i nostri target, facendo visualizzar loro il nostro contenuto senza risultare invasivi come il classico volantinaggio.

Purtroppo non tutti la pensano così e vedono nei canali social, sopratutto in Facebook, il male più assoluto. Probabilmente perché non hanno esperienza con questi nuovi strumenti di marketing o perché si sono affidati a personale poco competente; a volta gli artefici dei maggiori danni di comunicazione sono causati dalla figura mitologica del cuGGino.

In questo post voglio farti vedere che non è così e, se ben utilizzate, le campagne di Facebook Marketing posso aumentare in modo esponenziale la visibilità della tua attività, generando nuovo traffico web verso il tuo sito, aumentando le relazioni con gli utenti e aumentando le conversioni da semplice utente a cliente.

Errori da non commettere

SBAGLIARE TARGET

Questo è uno dei primi errori che vengono commessi quando si imposta una campagna di marketing; non conoscere il proprio target.

La targhettizzazione di un post che verrà promosso su Facebbok è molto importante, perché ti darà la possibilità di far visualizzare quel tipo di contenuto a una particolare nicchia di utenti, potenzialmente interessati a quella notizia. In base al post che vorrai sponsorizzare, dovrai anche studiare il pubblico di riferimento altrimenti pagherai visualizzazioni che non sono in linea con i tuoi potenziali clienti.

Prima di impostare una campagna studia bene le insight della tua fan page per capire come reagiscono i tuoi follower a determinati contenuti e consulta anche le Analytics di Google per avere un quadro completo degli utenti che navigano sul tuo sito.

OBBIETTIVI

Prima di impostare una campagna, prefissati degli obiettivi che vuoi raggiungere con essa; altrimenti sarà totalmente inutile.

Ogni campagna deve avere un obiettivo che ti darà un’ottica migliore per la definizione del tuo target. Senza la definizione di scopo e finalità della promozione, rischierai di andare fuori target e ti brucerai potenziali conversioni da parte degli utenti. Meno conversioni, meno fatturato.

HASHTAG

Se mi leggi da un po’ sai quanto tengo a questo punto. Lo scopo dell’hashtag è quello di dare una targhettizzazione migliore al nostro contenuto; però non bisogna abusarne.

Dovrai utilizzare hashtag attinenti al tuo marchio e argomento che vorrai promuovere, valutando attentamente il tipo di piattaforma social che vorrai utilizzare. Non tutti i social network funzionano allo stesso modo, quindi riempire di tag la tua campagna potrebbe risultare deleterio.

Se vuoi approfondire ulteriormente questo argomento, puoi leggere il mio post: “Come utilizzare gli hashtag”.

LE IMMAGINI

Hai mai visto il film “Un giorno di ordinaria follia?”. Io lo adoro e una delle scene che mi è rimasta maggiormente in mente è quando Michael Douglas si lamenta, all’interno di un McDonald’s, per lo stato dei panini. In foto sono belli succulenti che ti invogliano a mangiarli ma quando poi te li servono sono in condizioni pietose e imbarazzanti.

Lo stesso dovrai fare tu con le immagini che andrai a inserire nella campagna di promozione del tuo post. Se l’immagine sarà bella, di buona qualità e comunicativa, gli utenti saranno più propensi ad aprire la tua pubblicità, altrimenti non la considereranno.

Questo può essere considerato un punto banale ma vi assicuro che non lo è. Vedo un sacco di post sponsorizzati che hanno video, o immagini, di scarsissima qualità; in molti casi sono davvero imbarazzanti.

CHIAREZZA

Cerca di essere il più chiaro possibile. Tecnicismi e altre cose complesse puoi approfondirle in seguito sul blog aziendale. In una campagna di Facebook Marketing quello che serve è immediatezza e semplicità. Una campagna con troppi dettagli tecnici scoraggerano l’apertura del tuo post da parte degli utenti.
Ricorda che il tuo target non è preparato come te sui prodotti o servizi della tua azienda.

Una campagna di marketing ben fatta può aumentare moltissimo la visibilità del tuo marchio, andando a prendere in maniera capillare tutti quelli utenti che non potresti mai raggiungere con i canali tradizionali.
Non scartare a priori questa possibilità se con alcuni tentativi non hai avuto i risultati sperati. Fatti aiutare da un professionista del settore e vedrai quanti benefici potrai trarne.

Vuoi aumentare le conversioni del tuo portale web? Contattami per una consulenza.

Ciao!