Newsletter: aspetti normativi

Neswletter Marketing? Ottimo strumento se sai come usarlo

In molti pensano che inviare Newsletter sia un lavoro semplice.

Aprono un account verso uno dei tanti servizi per la gestione dell’invio automatico delle comunicazioni, prendono tutti gli indirizzi email di amici e contatti vari che hanno sui social network, e li inseriscono nel database del loro programma.

Poi iniziano a creare messaggi inerenti al loro marchio, prodotto o servizio e li inviano alla loro bella lista contatti.

Questo, cari miei, si chiama SPAM

Lo SPAM, secondo la legge italiana, comprende tutte le comunicazioni a scopo promozionale che venga inviato con un sistema automatico senza il consenso dell’utente. Non si riferisce solo alle email ma anche a sms, messaggi Facebook, Whatsapp, Telegram, piccioni viaggiatori. Qualsiasi tipo di comunicazione che viene inviata all’utente SENZA il proprio consenso.

Come vi infastidiscono le chiamate dei call center, infastidiscono pure email e messaggi indesiderati, sopratutto se a inviarteli è un tuo contatto, o peggio un amico, il quale sa benissimo che ciò che tu stai inviando, a lui non interessa per niente.

La tutela dei dati personali, in Italia, è normata dal Codice in materia di protezione dei dati personali contenuto nel DL 196 del 30 Giugno 2003.

Con tutela dei dati personali non si intendono solo nome, cognome, indirizzo e numero di telefono, ma anche gli indirizzi email. L’autorità competente in materia è il Garante per la protezione dei dati personali, il quale ha il compito, tra gli altri, di monitorare e sanzionare eventuali comportamenti scorretti verso utenti e cittadini.

La normativa, contenuta nel decreto vigente, riguarda tutte le aziende presenti sul territorio Nazionale e le aziende di un Paese extra europeo che impiegano strumenti situati in Italia per il trattamento dei dati personali.

Gli elementi base: informativa, consenso, titolari e responsabili del trattamento

Come ogni buon form di registrazione online che si rispetti, oltre che al modulo di richiesta dati, bisogna esporre l’informativa sulla privacy del proprio sito web, la quale dovrà contenere obbligatoriamente degli elementi.

Vediamone alcuni:

Identificazione e relativi contatti del titolare

Significa che dovete indicare i dati della vostra azienda come titolare del trattamento ed eventualmente i dati del responsabile della privacy all’interno dell’attività.

Identificazione delle modalità e finalità del trattamento

Bisogna spiegare cosa fate realmente con i dati. Quindi se li trattate per finalità di marketing, se vengono raccolti e non utilizzati, oppure se verranno divulgati a terzi e con quali scopi.

La natura obbligatoria o facoltativa della concessione dei dati e le conseguenze di un eventuale rifiuto di rispondere

In parole povere significa che ad esempio l’utente non è obbligato a lasciarvi il suo indirizzo di posta elettronica però, se non lo farà, non potrà ricevere le vostre comunicazioni.

Una volta che tutto questo è chiaro all’utente e quest’ultimo ha deciso ad acconsentire al trattamento dei suoi dati, potrete iniziare a inviargli comunicazioni commerciali e non.

Senza il suo consenso, siete fuori norma, quindi non potete inviare comunicazioni commerciali di nessun tipo e pertanto siete anche perseguibili per legge.

Inoltre, per ogni vostra newsletter, dovrete dare la possibilità all’utente di potersi cancellare in qualsiasi momento.

Più di una volta mi è capitato di scoprire d’essere iscritto a newsletter, dalle quali non potevo disiscrivermi poiché mancava l’apposito link unsubscribe e, quando ho inviato una mail di richiesta cancellazione al servizio mai richiesto, mi è stato risposto che visto che eravamo in contatto su Facebook, o LinkedIn, mi hanno inserito nella loro mailing list perché credevano mi facesse piacere.

Ecco, credevano male.

Ognuno di noi deve essere libero di scegliere cosa seguire e cosa no, pertanto non inserite indirizzi email a caso, o potreste finire col ricevere una mail da qualche avvocato.

Hai bisogno di una consulenza per la creazione della tua Newsletter? Contattami!

Ciao