Newsletter: e ora cosa scrivo

Ok, ho creato una newsletter ma ora cosa devo comunicare?

Sono parecchie le aziende che non sanno come coinvolgere gli utenti e si limitano a inviare email ai loro clienti talmente noiose e monotone, che poi li vedrà costretti a cancellarsi dalla newsletter o, peggio ancora, a segnalarle come spam.

Non tutti, giustamente, siamo copywriter o creativi, e quindi posso capire perfettamente il problema comunicativo di cosa e come scriverlo per far si che, chi legge, trovi il tutto coinvolgente e utile.

Ho già trattato l’argomento Newsletter spiegandone la sua importanza nella tua strategia di marketing ma oggi voglio spiegarti che cosa scrivere e, sopratutto, come comunicare in modo corretto attraverso le email con i tuoi clienti.

Email di benvenuto

Sicuramente è un ottimo metodo per instaurare un primo rapporto con il lettore che decide di darti fiducia, donandoti il suo indirizzo email. È un sistema molto semplice, ed efficace, dove ringrazia l’utente per essersi iscritto alla tua newsletter e gli comunichi anche come disiscriversi qualora si sia iscritto per errore.

Ricorda che questo sarà il primo messaggio che l’utente riceverà e quindi si abituerà, e prenderà confidenza, con la grafica e il look delle tue comunicazioni; per questo motivo ti consiglio vivamente di non cambiare format ad ogni comunicazione.

In questa prima comunicazione potrai anche scrivere:

Riepilogo delle condizioni di sottoscrizione e tipologia di contenuti
Dove farai un breve riepilogo per dire all’utente a cosa si è iscritto, chi sarà il mittente delle comunicazioni e, sopratutto, che cosa andrai a trattare con le tue email.

Frequenza d’invio
Se avrai un invio regolare delle tue newsletter, puoi scriverlo nel primo messaggio, dove comunicherai che il giorno X invierai la tua comunicazione. Questo per fare in modo che il sottoscrittore possa attendere e riconoscere immediatamente le tue comunicazioni.

Aggiungere l’indirizzo in rubrica
Spesso le newsletter vengono identificate, dai provider di sposta, come spam, quindi è meglio avvisare gli utenti di salvare nella propria rubrica l’indirizzo dal quale invierai le tue comunicazioni.

Sconti
Chi gestisce gli e-commerce, solitamente, alla prima email allega anche un buono sconto utilizzabile fin dal primo acquisto. Puoi fare lo stesso anche tu, in alternativa puoi utilizzare questo genere di comunicazioni come meglio credi.

Le email di benvenuto, a volte, sono inviate in serie di 3 o più comunicazioni per i nuovi iscritti, naturalmente in step diversi tra loro. Ricorda però che dovranno essere particolarmente speciali per chi le riceverà, altrimenti verrai identificato come il solito spammer e rischierai di ricevere la disiscrizione alla tua Newsletter.

Email di “stagione”

Sicuramente dovrai crearti un piano per inviare le comunicazioni ai tuoi scritti, non puoi improvvisarti.

Come ho già parlato dell’importanza del calendario editoriale e del piano di pubblicazione per scadenziare, e organizzare, l’uscita degli articoli del proprio blog, dovrai pensare di fare lo stesso anche con la tua Newsletter.

Un enorme aiuto, per generare idee, può dartelo il classico calendario, dal quale puoi estrapolare tutte le festività, o ricorrenze, che puoi “utilizzare” per comunicare eventuali novità; Halloween, Black Friday, Blue Monday, San Valentino, Cyber Monday, festa della mamma e del papà, festa dei nonni, Giornata del gatto ecc…

Naturalmente starà a te trovare le più importanti, e originali, per la promozione dei tuoi prodotti o servizi.

Ricordati che non sei il primo che utilizza questo sistema per comunicare notizie, sconti o novità, e sicuramente gli utenti iscritti alla tua newsletter saranno abbonati anche a quelle di altri siti web concorrenti ai tuoi. Quello che dovrai fare, sarà distinguerti dagli altri.

COME?

Sicuramente le campagne dovranno essere avviate per tempo e con il giusto anticipo; è impensabile trasmettere una newsletter dove comunicherai che farai dei mega sconti per il “Black Friday” il giorno prima.
Devi dare all’utente il tempo di organizzarsi.

Non limitarti solo a regali o promozioni, dedicati anche “al contesto”. Per determinate ricorrenze non si acquistano solo prodotti da regalare ma si sta insieme e si festeggia.

Proponi delle idee su come trascorrere e godersi al meglio quella determinata giornata. La ricorrenza più vicina sarà Halloween? Puoi dare consigli su come truccarsi, cosa cucinare per una cena a tema, o come addobbare casa in vista della festa.

Comunica con layout chiari e originali studiati per la tua attività.

Cerca di accaparrarti la fiducia dell’utente, non limitarti a consigliare l’acquisto di prodotti, perché un cliente fidelizzato sarà il primo che acquisterà sul tuo portale senza che tu glielo chieda.

Vuoi una mano per la creazione e gestione delle tue newsletter? Contattami per una cosulenza!

Piaciuto l’articolo? Aiutami a condividerlo attraverso i tuoi social network preferiti!

Ciao!