Il Post perfetto: Google+

Come promuovere il tuo brand con Google Plus

Terzo appuntamento con “Il Post Perfetto”; negli articoli passati ho parlato di Twitter e LinkedIn, oggi voglio parlarvi di Google Plus.

Google+ doveva diventare il rivale n.1 di Facebook ma, purtroppo, non è stato così. Nonostante registri un numero nettamente superiore di iscritti, rispetto a Facebook, gli utilizzatori del social network di Google non sono tantissimi.

Secondo il blogger Edward Morbius, Google Plus conta 2,2 miliardi di utenti iscritti, ma solo il 9% degli utenti condivide degli aggiornamenti, di cui la maggior parte sono commenti video su YouTube. Probabilmente il grosso numero di iscritti è dovuto all’associazione del proprio profilo G+ con l’indirizzo di posta elettronica di Gmail; milioni di utenti ne hanno uno ma non utilizzano Google Plus come social network.

 

 

 

1422356956_morbius-600x335_google_plus

Dati: Edward Morbius. Grafica: Kevin Anderson

C’è chi lo definisce un Facebook Fallito ma io non la vedo così.

Come con Facebook, Google, ci dà la possibilità di creare un proprio profilo completo di dati personali, foto ed interessi. Le persone che seguiamo, gli amici, possiamo dividerli in “cerchie” per categorizzarli secondo le nostre comodità come ad esempio: amici, compagni di scuola, colleghi di lavoro, blogger, e così via.

Sulla tua pagina potrai, come con altri social network, pubblicare foto, video, link divertenti o pensieri personali.

Perché quindi, se G+ è utilizzato pochissimo, dovremmo condividerci dei post? Beh, molto semplice.

Ricordi quando ti spiegavo che se hai una pagina Facebook ben curata, o un Blog Aziendale pieno di contenuti validi, Google ti premia facendo visualizzare i tuoi post a seguito le ricerche degli utenti? La stessa cosa è valida per i contenuti di G+, anzi, saranno i primi che Google mostrerà, perché presenti sulla propria piattaforma.

Ora che ho fatto questa introduzione sul social network di Google, vediamo come creare “Il Post Perfetto”.

HOT TOPICS

G+ definisce i temi più cliccati, come caldi. Quindi cerca, dove possibile, di creare un post che parli del tuo brand e che sia attinente al “tema caldo”, così sarà maggiormente visibile dagli utenti.

UTILIZZA IMMAGINI

Beh questa regola, vale un po’ per tutti i social media. Foto chiare, belle, che richiamino l’argomento del post. Meglio se ottimizzate a 800x600px

HASHTAG

Altro argomento già trattato. È vero che su G+ sono pochi gli utenti attivi, ma quei pochi utenti sono buoni. Aiutali a farti trovare con gli Hashtag giusti.

COMMUNITY

I gruppi, su Google Plus, si chiamano Community; trovane di attinenti al tuo brand e chiedi di farne parte. Sono molto seguite dagli utenti di G+.
Ti consiglio di aprirne una tua, dove potrai iniziare discussioni su nuovi prodotti o iniziative.

TAGGA

Una volta completato il post, decidi con quale delle tue cerchie condividerlo. Se ritieni che ci siano delle persone realmente interessate al tuo articolo, taggale nella condivisione, così riceveranno una notifica non appena condividerai il post.

Ti ha incuriosito Google Plus come social network?

Dimmi la tua tra i commenti. Seguimi per non perdere i prossimi post.

ciao!