Un fan vale più di un singolo indirizzo email

Pagina Facebook o newsletter? Insieme si può

Da dieci anni a questa parte, il mezzo di comunicazione di marketing digitale più utilizzato è stata l’email.

Per tanti marchi rappresenta tutt’oggi il miglior modo di comunicare con i propri clienti; questo probabilmente perché comunica in maniera diretta con l’utente finale e garantisce una personalizzazione del messaggio. Inoltre, l’email di marketing, è un mezzo di comunicazione meno costoso rispetto a tanti altri.

Purtroppo però, come tutte le cose, ne abbiamo abusato; migliaia di aziende hanno acquistato tonnellate di indirizzi email, tra cui il tuo, e hanno trasformato uno strumento di marketing potentissimo, in puro spam che non fa altro che tormentarci. Caselle piene di newsletter che non leggeremo mai. Ti iscrivi a un sito web per l’acquisto di una nuova cover per il tuo smartphone? Sei automaticamente iscritto alla loro newsletter.

Tutto questo cattivo utilizzo ha generato solo un rigetto, degli utenti, verso questa strategia di marketing molto efficace.

L’indirizzo email, per inserirlo in una newsletter, deve essere “donato” di propria iniziativa, a seguito di qualcosa in cambio. Ti piacciono i contenuti del mio sito? Ho creato una guida proprio per te, per scaricarla lasciami il tuo indirizzo email; dare per avere.

Lo stesso concetto va applicato per l’acquisizione di nuovi fan sulla propria pagina.

Oggi, che siamo costantemente bombardati dagli inviti dei nostri amici a mettere “MI PIACE” a decine di loro pagine fan, anche noi andiamo a scegliere con cura quali seguire. Il periodo dello spam selvaggio e di fare grandi numeri di like è finito.
Cosa dobbiamo utilizzare? LEAD GENERATION: acquisire potenziali clienti qualificati.

Se per farti iscrivere a una newsletter devo regalarti qualcosa di esclusivo, anche per acquisire fan devi dare qualcosa in cambio, altrimenti nessuno sarà disposto a seguirti. Cosa puoi dare con una pagina fan? La tua professionalità e presenza sulla rete.

Come ho spiegato più volte, una pagina fan ben curata, dove dietro alla tastiera si trova una persona qualificata, e autorevole, pronta a risponde alle richieste dei suoi potenziali clienti, è un valore altissimo.

Non c’è miglior posto dei social network che consolidare i rapporti da persona a persona (P2P). Non prendere i social network come una perdita di tempo e, sopratutto, non affidarli al primo che passa. “Mio nipote è bravo con Facebook, faccio gestire a lui la pagina.” Come detto qualche settimana fa, stare tutto il giorno su Facebook a postare gattini e selfie, non va di noi un social media manager.

Tieni sempre a mente che chi segue la tua pagina, da per scontato che sia seguita da una persona competente e non da un improvvisato.

Quando un follower diventa consolidato, non avrà problemi a lasciarti il proprio indirizzo email per essere contattato su eventuali nuove iniziative del tuo brand. Così facendo puoi crearti una mailing list di contatti realmente interessati ai tuoi prodotti che una volta ricevuta l’email, non la trasferiranno nel cestino.

I tempi cambiano e gli spam inutili non servono a niente. Il mondo digitale si evolve e anche noi dobbiamo adeguarci ad esso e utilizzare le strategie di marketing a noi realmente più utili, evitando sprechi di tempo che non abbiamo.

Hai trovato interessante l’articolo? Aiutami a condividerlo. Per rimanere aggiornato su tutti i miei post segui la mia pagina Facebook!

Ciao!